La musica popolare italiana racconta il Bel Paese

musica popolare italiana - prodotti tipiciLa musica popolare italiana racconta e promuove l’Italia nelle sue straordinarie sfaccettature composte dal folklore, dalla cultura, dalla storia, dall’arte, dalla gastronomia. Il patrimonio culturale e artistico del Paese subisce influenze fondamentali dalla melodia. Il nuovo portale web dedicato alla musica popolare italiana vuole favorire la conoscenza del Bel Paese mediante l’innovazione, la creatività e l’opportunità. Sono queste le linee guida messe a punto per il nuovo progetto musicale da New Media Farm, in collaborazione con Triumph Group International. Continue reading

Musei italiani, valorizzare il patrimonio culturale

musei italianiI musei italiani sono una grande realtà culturale italiana. I turisti possono ammirare la storia del Bel Paese nei distretti museali, dove sono in mostra le testimonianze storiche e artistiche, quasi a certificare la storia e l’arte della nazione. Il degrado e la scarsa organizzazione preoccupano gli addetti ai lavori, poiché i musei potrebbero essere un volano economico per rilanciare il turismo e l’immagine dell’Italia. Continue reading

Quando la musica è senza frontiere al MAXXI di Roma

suona francese - maxxiLa musica oltrepassa qualisasi frontiera al MAXXI di Roma. La melodia riesce a coinvolgere con le sue straordinarie sonorità. A stupire gli spettatori c’è una speciale serata musicale realizzata in collaborazione con il MAXXI, il gruppo di musicisti, compositori ed improvvisatori Cabaret Contemporain. Il 28 giugno 2014 i cinque musicisti “in cerca d’amore sonoro” diventano protagonisti di una originale performance dove esplode qualsiasi frontiera musicale, mediante un nuovo approccio al mondo delle sonorità. È una novità da ascoltare per comprendere attentamente le diverse declinazioni musicali, studiate dal gruppo di musicisti. Continue reading

La curiosa storia dei misteri di Campobasso

molise - misteri di campobassoI misteri di Campobasso sono le rappresentazioni medievali simili a quelle teatrali, originate dalla decadenza del teatro classico greco e romano, compresa la stasi del teatro durante il periodo medievale. Divennero i mass-media del tempo e diedero il lento avvio, in pieno Rinascimento, a una ripresa delle forme teatrali le quali costituirono le basi del teatro moderno. Due le esigenze da soddisfare: la necessità del popolo di dare sfogo alla propria religiosità mista di umanità e il forte desiderio della Chiesa di educare le masse, in maggioranza analfabete, con forme spettacolari capaci di suscitare interesse. C’è da notare come fosse strategica la comunicazione mediante lo spettacolo, assumendo quella valenza educativa dovuta al coinvolgimento di tutte le persone. Queste manifestazioni affiancarono, all’aperto, la funzione didattico-narrativa, prerogativa della scultura e della pittura all’interno delle chiese. Continue reading

Il ruolo strategico del turismo italiano nell’economia

turismo italianoIl turismo italiano potrebbe assumere un ruolo fondamentale nell’economia italiana perché è un settore capace di produrre ricchezza in maniera strutturale. Sarebbe opportuno restaurare i beni culturali della Penisola per tramutare il Paese in una grande esposizione storica e artistica, con veri e propri tour suddivisi per aree: Centro, Nord, Sud e Isole. Il turismo italiano potrebbe essere gestito con maggiore facilità, aumentando il numero dei visitatori in modo considerevole. Continue reading

Più valore alla storia e all’artigianato del pane

Salviamo il paneC’è un appello proposto da venti ristoranti del Friuli-Venezia Giulia Via dei Sapori per salvare il pane fresco artigianale a lievitazione naturale. Sono i primi in Italia a lanciare questo grido d’allarme, in una regione, prima in Italia, dove è stata promossa una legge sul pane artigianale. Nella battaglia sono coinvolti i fornai che si alzano la notte per permettere al pane di lievitare, compresi i mugnai che producono farine naturali senza additivi. Continue reading

Castelli aperti, scoprire i segreti del Castello di Spessa

Castello di Spessa - castelli apertiCastelli aperti è una manifestazione per conoscere le bellezze storiche racchiuse nelle testimonianze di un’epoca. È possibile ammirare, domenica 6 aprile 2014, il Castello di Spessa di Capriva del Friuli-Venezia Giulia, con il suo affascinante parco ricco di piante secolari e di fiori. L’iniziativa, promossa dal Consorzio Salvaguardia Castelli del Friuli-Venezia Giulia, è dedicata alle persone che desiderano scoprire alcuni dei castelli più straordinari della regione, non sempre aperti al pubblico. All’interno del Wine Store Casanova, ricavato in rustici edifici all’entrata del castello, c’è una splendida e gradita sorpresa: un calice di vino come benvenuto ai visitatori proveniente dalla tenuta che circonda il castello. Sempre a Casanova, che fu ospite del maniero nel 1773, è dedicata la romantica passeggiata letteraria che i visitatori possono godersi nel verde del parco, seguendo il filo conduttore delle dieci frasi del letterato sull’amore, le donne, l’amicizia, la vita, pensieri incisi su artistiche tabelle in ferro battuto. Le cantine sono aperte al pubblico per tutta la giornata, scavate in profondità sotto il castello, dove si svolge il prezioso affinamento dei vini prodotti dal Castello, famosi fin dal Trecento. Continue reading

Adristorical Lands, percorsi storici nel Friuli-Venezia Giulia

adristorical landsAdristorical Lands permette di conoscere le meraviglie storiche e ambientali del Friuli-Venezia Giulia, mediante un’iniziativa divertente. Per scoprire le meraviglie di un territorio diventa fantastico percorrere itinerari specifici, studiati appositamente per una terra di confine, dove si assiste a un interessante incontro di culture e di religioni. È una regione conquistata, nel passato, da diversi popoli, complici di avere lasciato una traccia che riaffiora nelle testimonianze artistiche, nella lingua, nelle tradizioni e nella sua spiritualità. Sono questi gli aspetti capaci di esaltare l’insolita e coinvolgente lettura del territorio, realizzata mediante il progetto Adristorical Lands, cofinanziato dall’Unione europea attraverso il programma IPA Adriatico. C’è il desiderio di promuovere destinazioni legate al patrimonio storico e culturale delle coste adriatiche. I nuovi percorsi tracciati nel territorio intendono divulgare le eccellenze artistiche, culturali e naturali di questa straordinaria terra. Continue reading

Turismo, cambiare le scelte della politica economica

politica economica del turismoIl turismo italiano non intende puntare sul patrimonio storico e artistico del Bel Paese. Questa inspiegabile distrazione della politica provoca seri danni all’economia della nazione. Il nostro patrimonio storico e artistico presenta l’Italia all’estero, generando quel maggiore interesse nel turista straniero verso i luoghi storici d’Italia. La naturale conseguenza sarebbe un aumento del flusso turistico in grado di stimolare l’economia. Non è così difficile da comprendere ma la politica continua nel suo disinteresse. Con l’effetto della globalizzazione c’è un maggiore flusso turistico da intercettare con intelligenza. Il popolo dei vacanzieri è ormai composto di cinesi, russi, brasiliani e indiani, pronti a visitare l’Italia aumentando i consumi domestici. Continue reading

La Giornata Internazionale della Guida Turistica

giornata internazionale della guida turisticaLa Giornata Internazionale della Guida Turistica, nata del 1990, si svolge ogni anno, alla fine di febbraio. Fervono i preparativi tra le guide turistiche per svelare a molte persone il meraviglioso repertorio storico, artistico, enogastronomico e ambientale delle città di tutto il mondo. Si tratta di un giorno speciale ovvero la ricorrenza della Giornata Internazionale della Guida Turistica, istituita dalla WFTGA (World Federation of Tourist Guide Associations) e promossa in Italia dall’ANGT (Associazione Nazionale Guide Turistiche). Tutte le regioni italiane si stanno organizzando a partecipare all’evento che si svolgerà, con molte iniziative, nella settimana compresa fra il 15 e il 23 febbraio 2014. Durante la giornata speciale le guide turistiche si renderanno disponibili, in forma del tutto gratuita, a guidare i visitatori alla scoperta dei segreti dei luoghi più meravigliosi del Bel Paese. Per la sua coralità della manifestazione che coinvolge molteplici realtà locali, la Giornata della Guida diventa un’occasione importante per tutte le guide turistiche nel sentirsi unite da un unico intento, quello di appartenere a una categoria speciale. Continue reading