Turismo: ruolo della gastronomia italiana

copertina libro - innovare nella ristorazioneIl valore culturale ed economico della gastronomia italiana riesce a imprimere la sua importanza nel mondo. La ristorazione del belpaese conquista gli stranieri e diventa uno straordinario biglietto da visita. L’innovazione nel settore è indispensabile per offrire un’adeguata offerta commerciale al turista e all’italiano. La ristorazione italiana guarda con particolare fascino al turista che visita i meravigliosi paesaggi ambientali, senza tralasciare i borghi medievali e le località di mare.

C’è una particolare esigenza di presentare quella straordinaria offerta della gastronomia italiana per conquistare il popolo dei vacanzieri che aumenta costantemente. Il turismo è un asset economico vincente, seppure sia poco valorizzato, perché potrebbe assicurare una notevole entrata finanziaria dai consumi generati dai turisti. L’Italia sconta forti ritardi ma è necessario reagire a questo immobilismo. Continue reading

MiamiTiamo suggerisce consigli di viaggio agli italiani

miamitiamo - italiaAgli italiani piace viaggiare, si sa. Secondo un sondaggio condotto da TripAdvisor circa il 34% pianifica la vacanza in Italia, mentre il 66% predilige mete anche oltreconfine. Tuttavia, l’Italia resta una forte attrazione nel mondo e, in particolare, la cultura gastronomica. «Dalla nostra esperienza, una delle cose che manca di più agli italiani all’estero è la gastronomia. Dopo circa una settimana quasi tutti sono alla ricerca di un buon piatto di spaghetti, e chi ha casa se li cucina abitualmente». È il racconto di Veronica Todaro dell’omonima casa editrice che, insieme a Gianluca Bucci, fotografo professionista, da qualche anno fa avanti e indietro tra Miami e l’Italia. Continue reading

Le strutture alberghiere scelgono politiche marketing

strategie marketingAumentano le strutture alberghiere pronte a scommettere sulle nuove politiche marketing. Sono le aziende turistiche maggiormente sensibili a queste opportunità di promozione, cogliendo il favorevole momento della lieve ripresa economica, capace di infondere speranza sul futuro del Bel Paese. C’è da annotare l’assenza di una politica marketing messa in campo dal governo italiano, con l’obiettivo di promuovere il settore del turismo, non giustamente valorizzato in Italia e all’estero. La nostra sensibilizzazione su tutto il comparto economico del turismo vuole portare all’attenzione del lettore il prezioso contributo del comparto. Le ultime promesse dei politici su importanti interventi cambieranno l’immagine dell’Italia? Continue reading

Bistrot 64, quella tipica cucina gourmet romana

EmanueleCozzo - bistrot - romaBistrot 64 è il nuovo locale di Roma dove la gastronomia è curata fin nei minimi particolari. È ricca di sfumature e di contrasti la cucina firmata dallo chef Emanuele Cozzo, da apprezzare in abbinamento con i calici del sommelier JeanPierre Reeding, all’interno di un percorso enogastronomico da conoscere perché interprete della nuova era della tipica cucina gourmet romana. Un bistrot a 5 stelle, dai piatti ai vini, dalla preparazione all’accoglienza, nel quale è possibile assaggiare menu completamente fuori dagli schemi tradizionali. Continue reading

Cinemadivino a Faenza, Forlì, Bologna e Santarcangelo

cinemadivino - emilia-romagnaLe sale cinematografiche sono il luogo più opportuno dove vedere un buon film in compagnia di cibo e di vino, rigorosamente di qualità pregiata. Se durante l’estate il cinema si sposta nelle cantine, nel periodo invernale sono le cantine a entrare nel cinema. C’è un vero e proprio capovolgimento della location per rispettare le esigenze meteorologiche, senza sacrificare l’evento dedicato al vino. Dopo avere animato e divertito le notti d’estate, Cinemadivino, in programma dal 13 febbraio al 17 aprile 2014, rovescia la sua formula tradizionale, arrivando a Faenza (Cinema Sarti), Forlì (Cinema Saffi), Bologna (Odeon), Santarcangelo di Romagna (Supercinema), al fine di fornire dei succulenti antipasti, in vista dell’assortito programma previsto per la prossima estate. Continue reading

L’Unione Ristoranti del Buon Ricordo tutela la gastronomia

Unione Ristoranti del Buon RicordoL’Unione Ristoranti del Buon Ricordo accoglie quattro nuovi locali nel 2014. Sono 109 i ristoranti associati al sodalizio, fondato nel 1964 per salvaguardare le diverse tradizioni e le culture gastronomiche del Bel Paese. È un patrimonio da salvare e da tutelare perché la gastronomia italiana si caratterizza per le differenti peculiarità del territorio. Dalle regioni del Nord a quelle del Sud c’è una diversificazione del modo di preparare i piatti tipici, capace di identificare quel particolare aspetto culturale, specifico del luogo. La parola d’ordine è cucina del territorio, con una gastronomia dove vengono privilegiati i prodotti a km zero, mentre la tradizione culinaria regionale viene valorizzata, coltivata e interpretata al passo con i tempi. A caratterizzare ciascun ristorante è il piatto-simbolo dipinto a mano dagli artigiani della Ceramica artistica Solvimene, di Vietri sul Mare. Sull’oggetto c’è un‘effigie con la specialità del locale (in carta tutto l’anno), donato agli ospiti per ricordare la piacevole esperienza culinaria. Continue reading

Turismo, più investimenti per rilanciare il settore

turismo - ferraraL’Italia può crescere economicamente con il turismo, volano indiscusso e ambasciatore inconsapevole della gastronomia made in Italy. È una ricchezza che agevola l’affluenza di turisti stranieri solo se ben accompagnata da un’opportuna e gradita ospitalità. Durante i lavori della prima prima giornata di BTO2013 – Buy Tourism Online, in programma a Firenze, si è discusso del ruolo strategico del Bel Paese. Sono diversi gli scenari economici nei quali è possibile inserirsi, a pieno titolo, conquistando il mercato estero. Continue reading

Roma, quell’originale gastronomia on the road

gastronomia on the roadLa straordinaria caratteristica della gastronomia on the road diventa un’assoluta protagonista, martedì 15 ottobre 2013. Tutto comincia dalle 19 presso il locale Salvi di Roma, nel quartiere San Lorenzo. A preparare questo prelibato e accattivante menu è lo chef Valentino Salvi, con un originale aperitivo completamente dedicato a quei cibi da strada, consumati on the road. Non è solamente una serata dove si assaggiano piatti originali della gastronomia italiana poiché c’è ampio spazio alla cultura con un’interessante esposizione composta di 20 scatti fotografici vincitori del contest. Durante l’happening dedicato allo Street Food, con dj set, i finalisti sono premiati dall’Atelier Designtrasparente mediante oggetti di food design. La giuria che ha selezionato le foto vincitrici è composta da Valentino Salvi, chef e proprietario del ristorante Salvi; Sara De Bellis, critica e fotografa gastronomica, direttore editoriale di Sali Speziati; Gianluca Anastasi, curatore della rubrica Mangiamoci Chiaro su Tu Donna; Sara Di Carlo, food blogger per The Lunch Girls. Continue reading

MortadellaBò valorizza la gastronomia a Bologna

mortadella - bolognaMortadellaBò saluta in modo originale e autentico l’arrivo dell’autunno, stagione affascinante e ricca di prelibatezze della gastronomia italiana. Le diverse eccellenze della Penisola trovano, nella stagione autunnale, il momento più rappresentativo tra degustazioni e sagre sparse in tutta Italia. MortadellaBò, in programma dal 10 al 13 ottobre 2013, si svolge a Bologna ed è un grande evento totalmente dedicato alla Mortadella Bologna IGP, tra le eccellenze della salumeria italiana più apprezzate nel mondo, fin dal Medioevo. Continue reading

Cake, la cultura del dessert tra tradizione araba e Occidente

cucina - oriente e occidenteLe tradizioni della gastronomia sono un patrimonio culturale da salvaguardare. Non appartengono soltanto alla gastronomia italiana ma comprendono anche altri Paesi. Le tradizioni di una popolazione risiedono nel cibo e nelle storia, a conferma delle differenti culture presenti nelle nazioni. Queste particolarità rappresentano diversi modelli sociali legati alla nazione di origine. Cake è un libro di arte e di cucina perché contiene, in stretto dialogo con le ricette, le opere di diciannove artisti internazionali del calibro di Hassan Al-Meer, Paolo Angelosanto, Yto Barrada, Beatrice Catanzaro, Maimuna Feroze-Nana, Parastou Forouhar, Maïmouna Patrizia Guerresi, Susan Harbage Page, Reiko Hiramatsu, Uttam Kumar Karmaker, Silvia Levenson, Loredana Longo, MAD_Angela Ferrara e Dino Lorusso, Sükran Moral, Ketna Patel, Pushpamala N., Anton Roca, Jack Sal, Larissa Sansour. Continue reading