Quando il turismo promuove un Paese

patrimonio storico italianoIl turismo può diventare un volano economico soltanto se si usa la comunicazione in modo strategico. Il patrimonio artistico e culturale è sicuramente una grande ricchezza da promuovere nelle sue forme più adeguate. Senza una ottima comunicazione è difficile raggiungere valori considerevolmente soddisfacenti per valorizzare il turismo come la nuova opportunità economica dell’Italia. A intervenire sull’argomento della comunicazione del turismo è Roberto Race, giornalista, consulente in comunicazione e guru delle relazioni pubbliche, promotore del primo network internazionale di ghostwriter per imprenditori, manager, diplomatici, militari e politici. Continue reading

La cultura e la cucina caratterizzano gli Etruschi

Etruschi tra cultura e cucinaLa cultura e la cucina degli Etruschi sono un appassionante racconto, sapientemente delineato nell’ultimo libro dell’antropologo alimentare Sergio G. Grasso dal titolo Gli Etruschi – tra cultura e cucina. Editore Lighthouse. L’autore descrive quell’affascinante e misterioso mondo degli Etruschi, percorrendo il particolare aspetto storico, sociale e culturale, senza trascurare la civiltà alimentare. Continue reading

Il turismo culturale nel patrimonio artistico dell’Italia

turismo culturale valorizza l'italiaI beni culturali italiani possiedono una straordinaria capacità sociale che implica una molteplicità di benefici sovente legati al turismo culturale. Il viaggio consente un godimento della cultura per ampliare il proprio bagaglio di conoscenze. La sua attività ha due secoli di vita: nei dizionari di lingua il termine turista compare nel 1800 mentre la parola turismo risale al 1811. Il viaggio inteso come iniziazione culturale e di piacere è sancito nel 1836, dalla pubblicazione da parte di un inglese, John Murray, di un Red Book sui viaggi in Europa, che l’autore correda di asterischi per segnalare i luoghi particolarmente degni di visita. Continue reading

VinItaly Bio è il nuovo salone dedicato al biologico

VinItaly BioC’è un nuovo spazio, dal 2014, dedicato al prodotto biologico: VinItaly Bio. È un marchio di proprietà di VeronaFiere, sulla base di un accordo tra la società fieristica veronese e Federbio. Gli organizzatori di VinItaly Bio hanno accettato di separare il Salone Vivit, prevalentemente dedicato al vino naturale, espressione del territorio e, pertanto, lontano dalle logiche della produzione industriale, dal nuovo Salone VinItaly Bio. Nell’ambito del salone VinItaly 2014 avrà la sua completa autonomia, in termini organizzativi e di spazi espositivi, e sarà dedicato esclusivamente al vino certificato come biologico in base al regolamento Europeo del 2012, senza dimenticare i vini biodinamici certificati. VinItaly Bio nasce con l’ambizione di avere una forte connotazione internazionale, oltre a rappresentare la produzione enologica bio italiana, prima in Europa.  Continue reading