Passeggiando per Spoleto ho scoperto i Topolini dell’Amore

Topolini dell'Amore

Topolini dell’Amore – Prodotti e venduti da DESIR a (Spoleto – Tel. 0743 45776)

“La prego di non pubblicare la foto dei miei oggetti su Internet” mi apostrofò Pierluigi De Angelis, il proprietario di DESIR, il negozio di oggettistica in legno di Spoleto, che mi aveva colpito per la particolarità degli oggetti esposti all’esterno e l’architettura del locale, a partire dal pavimento in ciottoli di pietra.

Stavo fotografando i Topolini dell’Amore per inviarli alla mia amica Silvia, innamorata persa del suo Davide.

Colpita da quella frase, mi ritrovai in un attimo ad intavolare una discussione sulle potenzialità che Internet poteva offrire ad un piccolo negozio come il suo.

Pierluigi era diffidente ma piano piano si aprì e mi raccontò che i Topolini dell’Amore ha cominciato a produrli quando si è innamorato, prima erano solo topolini, tanti ma soli. Mi ha raccontato che la mattina presto va nei boschi a cercare i legnetti giusti, che poi devono essere tagliati e incollati.

Pierluigi produce anche piccoli gufi di stoffa e io mi sono immaginata la vita del suo negozio raccontata su un blog dai personaggi che lui crea da anni.

Spoleto - Rocca Albornoziana

Spoleto – Rocca Albornoziana

Non so se Pierluigi ascolterà i miei suggerimenti, se farà mai un blog, se farà un sito di commercio elettronico, come vorrebbero i tanti visitatori del suo negozio, però so che, se andate a Spoleto, un salto nel suo negozio ce lo dovete assolutamente fare. Ne vale la pena sia per la quantità e qualità di cose che potete trovarci, sia per l’architettura del negozio molto particolare.

Io mi ci sono persa e mi sono persa anche la mia comitiva, che nel frattempo aveva visitato il Duomo, la Rocca Albornoziana, i tanti vicoli senza tempo, la cui atmosfera è bello assaporarla anche in completa solitudine, scoprendo ogni tanto punti panoramici così suggestivi da lasciare senza fiato.

Sulla strada del ritorno vi suggerisco anche una visita alle Fonti del Clitunno e una sosta sulle rive del Lago Trasimeno, dove noi abbiamo goduto di un tramonto da favola.

Luisa Rosini

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>