Carnia, la magia del legno con scultori e artigiani

Carnia - Sutrio - Magia del legnoLa magia del legno è una straordinaria dimensione folkloristica da conoscere. La scultura, l’intarsio, il restauro, la pirografia sono le lavorazioni del legno nelle sue forme e nelle sue sfumature. È bene ricordare la grande manifestazione prevista all’interno di ciascun cortile, sotto ogni antico porticato di Sutrio, il paese carnico conosciuto per i suoi artigiani del legno, il 7 settembre 2014. Sono pronti falegnami e intagliatori a lavorare davanti al pubblico, accompagnati dal suono della fisarmonica e di antichi strumenti tradizionali, compresi circa ottanta scultori e artigiani provenienti dall’Italia e dall’estero, al fine di realizzare le opere, alcune delle quali veramente monumentali. Si vedono all’opera, accanto a artisti friulani, le Scuole di Intaglio del Piemonte, gli scultori del Trentino, dell’Austria, dalla Croazia e dalla Slovenia. La magia del legno affascina grandi e piccoli. Sculture artistiche e oggetti d’uso quotidiano, mobili tipici e giocattoli, incisioni decorative e complementi d’arredo sono esposti sulle bancarelle di un caratteristico mercatino che si snoda nel centro del borgo. A raccontare come, a Sutrio, l’artigianato del legno sia storia antica e tradizione, c’è la bottega del falegname Conte, rimasta intatta, con tutti gli attrezzi, e c’è il Presepio di Teno, realizzato nel corso di 30 anni di lavoro da Gaudenzio Straulino (1905-1988), maestro artigiano, che vi ha riprodotto in miniatura architettura e attività della Sutrio di un tempo, con le case, la chiesa, le botteghe, i mulini, le segherie, le malghe. Per i bambini, sono in programma laboratori didattici e stand dedicati al gioco. La tradizione della magia del legno è un altro tassello che compone il prezioso patrimonio culturale italiano composto di mestieri di un tempo e di testimonianze artistiche e storiche. A completare la variegata offerta culturale della giornata sono i piatti tradizionali da degustare nelle trattorie e negli stand allestiti negli angoli più caratteristici del paese. Non possono mancare i cjarsòns, una sorta di agnolotti con ripieno a base di ricotta e di una ricca varietà di ingredienti (spezie, frutta secca, uva sultanina, erbe aromatiche, aromi orientali) di cui si possono gustare molteplici varianti. La gastronomia costituisce un altro punto di forza del territorio e dell’Italia. Magia del legno inizia la settimana precedente, con corsi di intaglio tradizionale sul legno e corsi di motosega, senza tralasciare il Simposio internazionale di Scultura su Legno dal titolo evocativo Semplicemente legno.

Francesco Fravolini

Share

2 thoughts on “Carnia, la magia del legno con scultori e artigiani

  1. utilissima segnalazione, non conoscevo questa manifestazione e non mancherò. ho sempre visitato le botteghe di un altro luogo storico della lavorazione del legno e cioè la val gardena..sicuramente la lavorazione del legno è un’arte che va salvaguardata, e vanno valorizzati gli abili artigiani che tutt’oggi possiedono il talento della scultura di questo materiale. ne approfitto per segnalare il nome di karl demetz, bravissimo artigiano del legno che ho conosciuto proprio nel suo negozio Demi Art (demi-art.com) , a Santa Cristina, in Val Gardena.

    • Grazie Bruno per l’apprezzamento e per la segnalazione di Karl Demetz e del suo negozio Demi Art a Santa Cristina in Val Gardena! :)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>