La pesca della Valdaso è il simbolo della località

pesca della valdaso - marcheLa pesca della Valdaso è il simbolo della località ben conosciuta per la sua eccellente produzione di frutta. Durante la primavera si colora completamente tutta la valle di quel rosa intenso proprio dei peschi in fiore. È uno spettacolo affascinante da ammirare per comprendere la bellezza dell’agricoltura e dei colori relativi alla frutta. La natura regala vedute fantastiche da osservare attentamente. Licenza di pesca, in programma il 19 e il 20 luglio 2014 a Ortezzano, è l’evento che intende far conoscere e apprezzare quelle caratteristiche e quella versatilità della pesca con un’insolita cena nella piazza, rigorosamente a base di pesca, dall’antipasto al dolce, senza farsi mancare nemmeno la pizza. Realizzati dai ristoranti del territorio, i piatti sono preparati utilizzando tutte le cultivar di pesca della valle, per garantire un gusto unico da assaporare durante una fresca serata estiva in collina, di ritorno dalla spiaggia. C’è quella straordinaria bellezza da apprezzare nelle piccole realtà della campagna, capace di catturare l’attenzione per la sua semplicità. L’agricoltura riesce ad affascinare le persone poiché coinvolge un’intera comunità. È un bene primario da far conoscere alle nuove generazioni, è il patrimonio ambientale da salvaguardare insieme alle autentiche eccellenze del Bel Paese. Le sorprese non mancano per allietare la due giorni dedicata alla pesca della Valdaso. Alle 18 c’è un talk show nella piazza per un approfondimento pubblico sul tema della pesca. Al meeting partecipano le istituzioni locali, i produttori, gli operatori del settore. Conduce il dibattito Federico Quaranta, conduttore della fortunata trasmissione di Radio Rai 2 Decanter. La pesca della Valdaso ha di recente acquisito il marchio QM della regione Marche che garantisce la qualità, la tracciabilità e l’informazione del prodotto tipico regionale. La produzione, tuttavia, non si limita alla vendita del prodotto fresco, ma è riuscita a realizzare una fiorente attività di trasformazione di marmellate, confetture e pesche sciroppate o sotto spirito. Tutto ciò rende maggiormente disponibile il piacere della pesca durante tutto l’anno. Nel panorama frutticolo della Valdaso la coltura del pesco riesce a conservare una posizione di dominio. Vicino alle coltivazioni intensive ed estremamente razionalizzate c’è la presenza di antiche cultivar nei terreni coltivati dai proprietari. Sono loro a proteggere tenacemente i biotipi autoctoni per ragioni sentimentali o per mantenere una buona armonia del gusto. La ricchezza del territorio è salvaguardata da questi agricoltori poiché è un autentico bene economico della località.

Francesco Fravolini

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>