Quelle strane convergenze tra jazz e musica classica

musicisti a ConvergenzeC’è una grande attesa per il debutto di Convergenze, il concerto che giovedì 3 luglio 2014 apre il cartellone di spettacoli estivi di Lonato del Garda, in provincia di Brescia. Non lascia spazio a dubbi il titolo emblematico Convergenze, perché nello spettacolo c’è un incontro di due mondi sonori, quelli del jazz e della musica classica. Sono le due galassie melodiche che si rincorrono, si ispirano, si influenzano, si ammirano. Sul palcoscenico sono protagoniste una tromba, un violoncello, una chitarra e un contrabbasso, ovvero Fulvio Sigurtá, Sandro Laffranchini, Battista Lena, Enzo Pietropaoli. Sono quattro forti identità a caratterizzare questo debutto con una precisa intenzione: andare alla ricerca di un punto d’incontro musicale ed emotivo. Questa è l’idea di fondo di un progetto fortemente voluto per riportare in patria due lonatesi doc come Fulvio Sigurtá e Sandro Laffranchini, al fianco di due nomi del jazz italiano del calibro di Battista Lena ed Enzo Pietropaoli. Fulvio Sigurtá e Sandro Laffranchini sono coetanei. I due musicisti hanno percorso strade professionali diverse e da anni lavorano in giro per il mondo. Fulvio Sigurtà, da più di dieci anni, vive a Londra ed è fra i protagonisti dei principali jazz festival europei. Sandro Laffranchini è da tempo primo violoncello del Teatro alla Scala di Milano. Dopo anni di studio e di lavoro nel jazz e nella musica classica, il 3 luglio vogliono incontrarsi per la prima volta sul palcoscenico. Sono due diverse personalità musicali che si sono sviluppate parallele per anni, con reciproca ammirazione e rispetto. Solo ora trovano uno spazio, supportate nello spettacolo da due musicisti di caratura internazionale quali Battista Lena ed Enzo Pietropaoli. Il concerto è una vera occasione per ritrovarsi al paese natale, portando indietro e condividendo con il pubblico qualcosa di speciale, il bagaglio culturale e musicale che hanno sedimentato con le loro esperienze a contatto con uomini e culture. A contribuire alla suggestione dello spettacolo è una straordinaria ed emozionante località dove si svolge il concerto. La Rocca Visconteo Veneta ospita i musicisti ed è fra le più imponenti fortificazioni del nord Italia, da cui si gode una splendida vista sul lago di Garda. Il cartellone estivo di “Stelle su Lonato”, organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune, prosegue con i concerti d’estate del Corpo Musicale “Città di Lonato del Garda” (venerdì 11 e sabato 26 luglio), lo spettacolo teatrale Piccoli deliri in rosa, messo in scena da Progetti e Regie (domenica 27 luglio), la spettacolare rappresentazione di teatro di strada Il draaago inscenato dal Teatro dei Venti (martedì 29 luglio), lo spettacolo comico dialettale Una vita spericolata di Paola Rizzi (venerdì 1 agosto), il concerto Tributo agli Abba con gli AbbaShow (sabato 2 agosto). La kermesse estiva dedicata alla musica e all’intrattenimento si conclude con Troppa salute che vede in scena il comico Enzo Iacchetti (domenica 3 agosto).

Per ulteriori informazioni inviare una mail a info@fondazioneugodacomo.it

Francesco Fravolini

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>