Mosnel, primo appuntamento per “Quelli che il vino…”

Pic Nic - MOSNELUn’ottima occasione per gustare del buon vino, immersi nel verde dell’ambiente, è il pic nic tra le vigne con calici di Franciacorta. C’è una splendida opportunità per degustare la buona bevanda di Bacco nel luogo dove viene prodotto, aumentando il fascino e il valore del prodotto enologico. Lucia e Giulio Barzanò, produttori de Il Mosnel, una delle più antiche e contemporanee aziende vitivinicole della Franciacorta, hanno organizzato per il 25 maggio 2014 la prima giornata dedicata esclusivamente ai soci di “Quelli che il vino…”, il wine club dell’azienda per tutti gli appassionati dei Franciacorta e de Il Mosnel. È un momento di socializzazione per condividere con altre persone il gusto e il sapore del buon vino, senza tralasciare le differenze da esaminare con il gruppo di appassionati. Il programma della giornata inizia alle 11.00 con una degustazione verticale di sei annate di Satèn (dal 2004 al 2009). La manifestazione prosegue con la visita della cantina e con una passeggiata tra le viti, fino a raggiungere il Vigneto Dosso e la sua grande quercia. È sotto questa grande pianta il luogo ideale per stendere le coperte colorate e apparecchiare un sontuoso pic nic. Nei cestini specialità del territorio e nei calici necessari si possono degustare tre dei migliori Franciacorta Millesimati Il Mosnel: l’Extra Brut EBB 2009, Franciacorta Rosé Pas Dosé Parosé 2007 e il QdE 2006. «Questa giornata rappresenta la reale traduzione della nostra idea di social network – spiega Lucia Barzanò – poiché l’interattività significa stare insieme e condividere anche di persona la vita dell’azienda e la nostra filosofia produttiva». La grande voglia di partecipare alla passione per le vigne e per la Franciacorta è la spinta decisiva dell’azienda per condividere, in prima persona, sui famosi social network del web, compresa la brillante idea di fondare il Wine Club dedicato ai cultori del vino. «Su Internet c’è la sua sede virtuale – prosegue la produttrice – ma nella realtà “Quelli che il vino…” è un luogo appositamente pensato per incontrarsi, composto di tavoli di legno, chiacchiere, stradine sterrate lungo i vigneti da percorrere senza fretta». Il Mosnel può contare su 35 ettari di vigna a conduzione biologica. È un unico corpo di vigneti che abbraccia l’azienda, caso raro in Franciacorta, mentre in questo giardino di filari sfilano Chardonnay, Pinot Bianco, Pinot Nero. Ciascun vitigno ha trovato la sua giusta collocazione in base alle singole caratteristiche pedoclimatiche delle varie parcelle. I tempi di vendemmia sono dettati dai 15 appezzamenti individuati all’interno dell’area vitata. Potremmo definirlo un pic nic capace di aumentare quella socialità tra gli appassionati e tra i cultori del vino. Sono momenti fondamentali di libero dibattito perché si possono affrontare diverse tematiche legate all’enologia.

Francesco Fravolini

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>