Le strutture alberghiere scelgono politiche marketing

strategie marketingAumentano le strutture alberghiere pronte a scommettere sulle nuove politiche marketing. Sono le aziende turistiche maggiormente sensibili a queste opportunità di promozione, cogliendo il favorevole momento della lieve ripresa economica, capace di infondere speranza sul futuro del Bel Paese. C’è da annotare l’assenza di una politica marketing messa in campo dal governo italiano, con l’obiettivo di promuovere il settore del turismo, non giustamente valorizzato in Italia e all’estero. La nostra sensibilizzazione su tutto il comparto economico del turismo vuole portare all’attenzione del lettore il prezioso contributo del comparto. Le ultime promesse dei politici su importanti interventi cambieranno l’immagine dell’Italia? Nel Paese c’è una ricchezza straordinaria costituita dal patrimonio culturale e artistico. Il caso preoccupante di Pompei lascia stupiti poiché mostra una lacuna della classe politica nel posticipare azioni a tutela del patrimonio culturale, senza garantire una meritata corsia preferenziale. Sono comportamenti assunti dalla politica che difficilmente possono trovare una risposta adeguata. Rimandare senza anticipare i danni ormai evidenti a Pompei può causare il rischio di essere esclusi dai beni del Patrimonio dell’Unesco. È sempre difficile investire nel settore economico anche se è evidente che avrebbe un ritorno di immagine e una notevole ricaduta occupazionale. Se pensiamo solo al comparto dell’indotto presente nel turismo possiamo credere in una crescita nel breve periodo, capace di stravolgere positivamente la situazione economica italiana. Le strutture alberghiere cominciano a scommettere sul turismo e scelgono di affidarsi a seri professionisti esterni per la gestione delle proprie tariffe alberghiere, per le attività sui canali di distribuzione on line (le OTA), senza tralasciare le fondamentali strategie di politiche di marketing, sempre più mirate verso specifici target di clienti. Registriamo un sostanziale aumento delle strutture situate in una destinazione con un’alta vocazione turistica, le quali necessitano di una destagionalizzazione per ottimizzare il proprio fatturato durante tutti i mesi dell’anno, non soltanto nel periodo dell’alta stagione. Sono strutture nel quale il core business non è rappresentato dall’accomodation ma si compone di molti servizi come SPA e ristorante, ottime attività da incrementare per l’ottimizzazione globale del revenue dell’hotel. Questo aspetto riguarda maggiormente le strutture alberghiere poiché alcuni particolari e originali agriturismi affascinano la clientela per l’ambiente e per il paesaggio nel quale sono situati, comprese le bontà genuine della gastronomia del territorio. Questi fattori possono influenzare con maggiore incisività rispetto a una politica marketing, ma le strategie sono utili ad ampliare la platea delle persone.

Francesco Fravolini

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>