Castelli aperti, scoprire i segreti del Castello di Spessa

Castello di Spessa - castelli apertiCastelli aperti è una manifestazione per conoscere le bellezze storiche racchiuse nelle testimonianze di un’epoca. È possibile ammirare, domenica 6 aprile 2014, il Castello di Spessa di Capriva del Friuli-Venezia Giulia, con il suo affascinante parco ricco di piante secolari e di fiori. L’iniziativa, promossa dal Consorzio Salvaguardia Castelli del Friuli-Venezia Giulia, è dedicata alle persone che desiderano scoprire alcuni dei castelli più straordinari della regione, non sempre aperti al pubblico. All’interno del Wine Store Casanova, ricavato in rustici edifici all’entrata del castello, c’è una splendida e gradita sorpresa: un calice di vino come benvenuto ai visitatori proveniente dalla tenuta che circonda il castello. Sempre a Casanova, che fu ospite del maniero nel 1773, è dedicata la romantica passeggiata letteraria che i visitatori possono godersi nel verde del parco, seguendo il filo conduttore delle dieci frasi del letterato sull’amore, le donne, l’amicizia, la vita, pensieri incisi su artistiche tabelle in ferro battuto. Le cantine sono aperte al pubblico per tutta la giornata, scavate in profondità sotto il castello, dove si svolge il prezioso affinamento dei vini prodotti dal Castello, famosi fin dal Trecento. Qui sono custodite anche decine di barriques dove avviene la stagionatura dei vini rossi. Le cantine sono le più antiche e le più scenografiche del Collio, sviluppando la superficie su due livelli: quello superiore, il più antico, risale al periodo medievale. Il secondo, a 18 metri di profondità, è un bunker militare realizzato nel 1939 dall’esercito italiano e utilizzato sia da quello tedesco, sia da quello americano come avamposto, fino alla fine della seconda guerra mondiale. Come regalo finale per celebrare la giornata, è previsto un omaggio a un fortunato visitatore con una notte al Castello, ospite dell’esclusiva suite intitolata a Giacomo Casanova. Ammirare i castelli sparsi qua e là per l’Italia è sempre un’importante occasione per conoscere la storia in modo più approfondito. Nella regione del Friuli sono diversi i castelli da vedere come quelli situati nella Valle d’Aosta, autentiche sentinelle del passato. Vedere e conoscere la storia consente di comprendere le vicissitudini del passato, a volte dimenticate dalla civiltà moderna.

Francesco Fravolini

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>