Rivalutare l’arte dell’orto a Casale Monferrato

arte dell'ortoL’arte dell’orto riesce ad esaltare l’ambiente e la natura compresa la sua ricchezza da conservare con maggiore cura e con particolare rispetto. È una cultura da tramandare alle nuove generazioni per aumentare quella sana consapevolezza sull’ambiente, patrimonio naturale da salvaguardare nel XXI secolo. Cresce il desiderio di condividere le straordinarie bellezze della natura, aumenta l’interesse verso le tematiche riguardanti l’ambiente, troppo spesso dimenticate. Nella campagna del Piemonte c’è un originale meeting dedicato ai prodotti dell’orto, sabato 15 e domenica 16 marzo 2014, per ammirare le bellezze naturali della terra. Queste straordinarie opportunità permettono di vivere giornate e soggiorni da trascorrere con familiari e amici nella meravigliosa campagna. Non possono mancare le splendide passeggiate all’aria aperta, mangiando cibo genuino e tornando a casa con la spesa composta di vino, salumi, formaggi, frutta, verdure e ortaggi, acquistati in cascina e ai mercati direttamente dai produttori locali. Nell’area della Piagera di Gabiano, durante la domenica, c’è il mercato dove la popolazione locale arriva per acquistare frutta e verdura, mentre ogni terzo sabato del mese, nella centrale piazza Mazzini di Casale Monferrato, è sempre presente l’Associazione Il Paniere pronta a organizzare il mercatino biologico e della biodiversità. È un argomento molto affrontato nel terzo millennio poiché è necessario comprendere l’importanza del prodotto biologico, al fine di seguire un’alimentazione più sana con un maggiore rispetto dell’ecosistema. La novità di spicco è da vivere sabato 15 marzo al Centro d’Incontro Comunale Orti di Alessandria, in viale Milite Ignoto 1/A, dove si svolge il primo appuntamento della serie Di seme in seme. Dalle 10 del mattino fino alla sera alle 18 è possibile scambiare negli stand semi con semi o altre tipologie di radici e fusti modificati (rizomi, radici, bulbi, tuberi) oppure con piantine già formate. È possibile barattare prodotti artigianali che abbiano, comunque, origine orticola come un seme con una fetta di torta, un seme di un albero con un oggetto ricavato dal suo legno. Nel corso della giornata dedicata all’arte dell’orto si svolge un programma di incontri organizzati, a cura della naturopata Paola Benzi, rivolti a bambini e genitori per insegnare le basi di una dieta sana ed equilibrata, senza tralasciare i piacevoli intrattenimenti sul tema della coltura e dell’impiego degli ortaggi, animazioni ludo-didattiche condotte dal gruppo Due chiacchiere. Mentre si svolgono queste attività l’Associazione Orti in città prepara il pranzo a base di spaghetti vegetali e prodotti dell’orto. È bene ricordare che il 2014 è l’Anno Internazionale dell’Agricoltura Familiare. È un periodo speciale nel quale l’Onu e la Fao si uniscono per fare un appello a tutti, soprattutto ai piccoli coltivatori diretti che gestiscono aziende agricole a conduzione familiare, comprese le persone che, nel proprio terreno, giardino o terrazzo di casa, producono generi alimentari per l’autoconsumo. È un messaggio diretto ai consumatori che, pur non disponendo di terreni e spazi in cui coltivare le piante, con le proprie scelte d’acquisto sostengono le attività delle famiglie che tramandano il sapere e la passione per la coltivazione di orti, frutteti e campi, salvaguardando il patrimonio ambientale, della biodiversità e delle risorse naturali. Si tratta di un’intensa attività svolta nel Monferrato dove sono impegnati molti nuclei familiari. La famiglia Sormani dedica il suo tempo nella tenuta che, insieme al complesso architettonico di Locanda dell’Arte, comprende il parco con giardino, orto e frutteto, il bricco (la collina) con vigna, uliveto e bosco. Nel suo circondario sono molte le cascine e le aziende agricole nelle quali le attività sono condotte da nuclei familiari, i quali accolgono le visite di chi è interessato a conoscere, degustare o acquistare le loro produzioni. Coltivatori, contadini e produttori di molte specialità agro-alimentari si possono incontrare anche ai mercati e ai mercatini della zona, allestititi soprattutto durante i fine settimana.

Francesco Fravolini

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>