Museo del vino a Monte Porzio Catone

museo del vino - monte porzio catoneIl Museo del vino a Monte Porzio Catone permette di conoscere la cultura del vino, coinvolgendo il turista nell’identità territoriale, con una rivalutazione del patrimonio culturale della località. La realtà museale è ospitata nell’incantevole paese dei Castelli Romani, a pochi passi da Roma. La storia degli abitanti della zona del Tuscolo è profondamente legata alla cultura della rinomata bevanda di Bacco. C’è quella straordinaria rivalutazione della produzione vitivinicola, volano economico delle località italiane. Il Museo del vino offre un interessante itinerario al visitatore mediante una serie di sezioni, al fine descrivere le tappe fondamentali della coltivazione della vite e della produzione del vino. Si può osservare una minuziosa ricostruzione storica e socio-antropologica, con la quale è possibile seguire il passaggio dell’area di produzione del Frascati dalla realtà vinicola contadina di un tempo, per giungere a quella strettamente industriale, decisamente più attuale. Negli ambienti del Museo sono presenti installazioni multimediali che, oltre a suggerire un’interpretazione più vivace dei reperti espositivi, contribuiscono a dare dinamicità alla realtà museale. Il percorso espositivo è stato studiato e progettato con una particolare attenzione alla didattica, all’insegnamento e, più in generale, alla comunicazione di un sapere basato sull’interazione, in modo da mantenere alto l’interesse dello spettatore, avvalendosi delle nuove tecnologie, per creare una proficua relazione tra l’utente e la proposta offerta dal Museo. Parallelamente agli spazi espositivi permanenti, la realtà culturale di Monte Porzio Catone ospita e promuove diverse iniziative periodiche legate al mondo del vino: convention di esperti del settore, corsi di enologia, manifestazioni enogastronomiche, mostre specifiche provenienti da altre regioni e paesi. A questa attività sono collegate varie iniziative culturali: esposizioni fotografiche e di arti visive, dibattiti e presentazioni di libri, rassegne di audiovisivi, rappresentazioni teatrali e musicali. Il Museo del vino vuole avviare gemellaggi con le altre città della grande tradizione vinicola italiana ed estera, al fine di mettere a punto una grande rete che possa diventare il sicuro riferimento nazionale e internazionale dell’enologia.

Francesco Fravolini

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>