La Mostra Vini di Bolzano festeggia a Castel Mareccio

Mostra Vini BolzanoLa Mostra Vini di Bolzano vuole conferire quel nuovo smalto al più classico degli eventi enologici altoatesini, atteso ogni anno con grandi aspettative da esperti ed appassionati. Il vino è sempre un argomento seguito dalle persone e dagli operatori del settore. Il fantastico happening si svolge nelle mura medievali di Castel Mareccio, dal 12 al 16 marzo 2014. C’è una ricca rappresentanza dei produttori altoatesini durante la manifestazione, pronti a offrire nelle degustazioni ben 350 etichette. È una girandola di vini, nelle varie declinazioni, capace di conquistare gli esperti. La straordinaria inaugurazione della manifestazione, prevista mercoledì 12 marzo con la Notte di Gala del Vino Alto Adige, è una serata decisamente festosa con un menu appositamente studiato per valorizzare una carta dei vini, unica nel suo genere. Il programma è accompagnato dalla musica del gruppo Tire Bouchon. Nella giornata successiva è previsto un grande tasting collettivo, con i tradizionali banchi d’assaggio alla presenza dei produttori. I due momenti clou sono venerdì e sabato quando si svolge la degustazione comparativa dei vini dell’Alto Adige. È un’occasione originale nel suo genere per mettere a confronto il meglio della produzione vinicola altoatesina. Durante i pomeriggi di giovedì, venerdì e sabato sono da seguire gli interessanti seminari, le degustazioni guidate tra cui l’esclusiva degustazione di Rarità Santa Maddalena. La conclusione è affidata a un deciso prestigio, sabato 15 marzo, derivante dalla festa con il Wineparty Alto Adige, ospitato nel cortile interno di Castel Mareccio, trasformato per l’occasione in un grande palco. È sicuramente una conclusione spumeggiante quella che saluta l’edizione numero 92 della Mostra Vini di Bolzano durante la mattina di domenica 16 marzo. C’è una fantastica Colazione allo Spumante “Swinging Bubbles” tra bollicine rigorosamente Metodo Classico e ritmo jazz. È un appuntamento importante per la regione italiana poiché il patrimonio del vino deve essere costantemente valorizzato. Gli eventi non sono soltanto episodi organizzati per divertimento, ma diventano un’occasione pregiata per favorire una maggiore condivisone tra gli esperti del settore. È senza dubbio assicurato il relax derivante dalla manifestazione, con un coinvolgimento capace di aumentare la riflessione sul vino, comprese le diverse opinioni da confrontare con le altre personalità del settore enologico.

Francesco Fravolini

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>