Cultura e turismo per rilanciare l’economia italiana

cultura e turismoÈ sempre in crescita quella convinzione che cultura e turismo rappresentino rilevanti asset strategici economici, sui quali puntare per rilanciare l’Italia. La crescita economica può essere favorita da questi indiscussi volani economici. Ma la ricchezza del patrimonio culturale italiano può aiutare a uscire dalla crisi economica soltanto se è correttamente indirizzata. Il Paese ha bisogno di una strategia mirata. Un segnale rilevante, da interpretare come una giusta valorizzazione del comparto economico, è l’attribuzione della competenza delle politiche turistiche al Ministero per i beni e le attività culturali. Non è da sottovalutare perché è una decisone che incoraggia gli operatori del turismo, lasciando aperta una speranza verso politiche capaci di favorire la crescita economica. Il dibattito è aperto e coinvolge diversi attori della filiera del settore, tutti egualmente motivati e interessati a stravolgere le regole economiche, verso una giusta e opportuna valorizzazione della cultura e del turismo. Per riflettere attentamente su queste tematiche è previsto uno speciale focus nel quale esaminare la realtà economica del turismo. È un’autentica occasione per avere un reale confronto con le diverse posizioni strategiche degli operatori del turismo. Il convegno Cultura&Turismo. Una strategia di sistema per l’Italia, promosso da Formez e Federculture, in programma a Roma, mercoledì 12 febbraio 2014, a partire dalle ore 8.30, presso la Biblioteca Nazionale Centrale in viale Castro Pretorio, 105, vuole essere un punto di incontro tra gli addetti ai lavori per mettere in luce le criticità del settore. È opportuna un’attenta analisi per sostenere il turismo e la cultura in Italia. Per approfondire le diverse tematiche legate al turismo e alla cultura c’è un nuovo ciclo di programmazione dal 2014 al 2020. Questa serie di meeting rappresenta un’opportunità straordinaria a sostegno dello sviluppo del Paese e, in particolare, del Mezzogiorno. Tutto ciò sempre a condizione che cultura e turismo assumano quella centralità nelle politiche di sviluppo. È sicuramente un fatto positivo approfondire e qualificare con proposte concrete gli interventi di sistema, in grado di disegnare un percorso condiviso di valorizzazione del patrimonio culturale in chiave turistica. Tutto ciò serve a favorire la concertazione tra i diversi livelli istituzionali, sviluppando un positivo rapporto di partenariato pubblico-privato.

Francesco Fravolini

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>