Roma, il ruolo commerciale del fiume Tevere

tevere - romaL’importanza che ebbe il Tevere nella storia di Roma è nota sin dall’antichità. Molti letterati lodarono la scelta di Romolo per aver fondato la città in un punto strategicamente importante per lo sviluppo degli scambi commerciali. È stata una decisione scaturita da fattori geografici e ambientali, dipendenti dall’ubicazione della Città Eterna. La nascita e la storia della città pongono l’accento sull’importanza del ruolo del fiume Tevere. È noto il rilevante aspetto commerciale costituito dal nodo dell’area romana dove un grande fiume, quasi elemento di confine tra nord e sud, condizionava i percorsi delle vie degli scambi che raggiungevano, in questa zona, una serie di guadi favorevoli e, quasi sempre, agibili. Il regime del fiume, torrentizio, irregolare, spesso violentemente distruttivo, non scoraggiò i primi insediamenti a guardia dei guadi sulle colline di Roma. Ma la scelta di Romolo fu dettata da una grande intuizione per gli affari. Il Tevere divenne nei secoli la principale via di comunicazione commerciale, militare ed economica di una grande città che riceveva quasi tutto, per la sua stessa vita, dall’immenso magazzino chiamato Mediterraneo. La storia di Ponte Rotto è strettamente legata al commercio dell’antica Roma. Tra gli edifici che dovevano essere eliminati per consentire il migliore deflusso delle acque del Tevere, erano considerati anche i resti di ponte Rotto, meglio conosciuto anche come Ponte Emilio, che conservava ancora tre arcate ed era collegato con la riva destra a una serie di antichi edifici medievali. Il ponte, costruito tra il 181 e il 179 a. C. dai consoli M. Emilio Lepido e M. Fulvio Nobiliore, subì negli anni gravi danni e varie ricostruzioni; l’ultima è stata quella di Onorio III (1216-1224). Era sempre più forte, anche in questa zona, la necessità di allargare l’alveo del fiume; questa esigenza comportò l’opera di demolizione di circa 60 metri dalla riva destra. Un’importante testimonianza storica si è dovuta sacrificare per lasciare spazio all’espansione della città di Roma che, nel fiume Tevere, aveva un collegamento basilare per effettuare gli scambi economici con le altre città. La nascita e la storia della città di Roma sono state caratterizzate dal ruolo fondamentale che ha avuto il fiume Tevere per lo sviluppo e il potenziamento di un agglomerato, il quale raggiunse l’importanza di capitale di un enorme impero.

Francesco  Fravolini

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>