Il Franciacorta Dosaggio Zero Castellini

Franciacorta Dosaggio Zero Castellini - vinoIl nuovo vino dell’azienda Al Rocol è il Franciacorta Dosaggio Zero Castellini, con aromi intensi e complessi, capaci di trovare un perfetto abbinamento con le carni allo spiedo. È un omaggio alla fondatrice della cantina di famiglia, Luigia Vimercati Castellini, classe 1911, intraprendente e di grande carattere, prima donna bresciana insieme alla contessa Maggi a prendere la patente di guida, morta a 101 anni. Sull’etichetta del Franciacorta Dosaggio Zero Castellini c’è la figura stilizzata di un tordo, classico richiamo al roccolo di caccia da cui deriva il nome dell’azienda. Dismesso il suo antico utilizzo attualmente il roccolo è una straordinaria architettura vegetale, con querce secolari i cui rami si intrecciano gli uni negli altri. Si raggiunge dalla cantina, con una bella passeggiata nel bosco e, dall’alto, la vista spazia sulle vigne della tenuta e le colline della Franciacorta. Nel periodo autunnale, momento dell’anno emozionante, nel bresciano è tempo di spiedo. La gastronomia riesce a essere protagonista con cibo, rito, convivialità rurale di antica origine, tradizione diffusa nel territorio. Cotto lentamente, per ore, sul fuoco del camino, il famoso spiedo viene preparato durante i weekend autunnali (solo su prenotazione) all’Agriturismo Al Rocol di Ome, in Franciacorta, secondo regole antiche e ben precise. È bene ricordare che la Franciacorta è un territorio privilegiato per chi vuole ritrovare una nuova qualità dell’abitare, con una profonda cultura dell’enogastronomia. Adagiata a sud del lago di Iseo, offre un nutrito ventaglio di attrattive: svolgere interessanti escursioni fra monti, colline e laghi, praticare sport di ogni tipo, partecipare a un ricco calendario di eventi e feste, all’insegna della buona tavola e delle rinomate bollicine. Sono molte le specialità tipiche delle colline, cucinate rigorosamente con prodotti di questa terra. Dai sapori della zona più interna, che rimandano alla cucina contadina (famoso il manzo all’olio, i bolliti e gli spiedi), a quelli dei borghi più vicini al lago d’Iseo, dove il pesce è l’autentico protagonista: tinche al forno con polenta, salmerini, anguille e coregoni. Il piacere della tavola si completa con l’olio, i formaggi e gli insaccati. Il Franciacorta Dosaggio Zero Castellini è un vino prezioso, prodotto in un numero limitato di bottiglie perché le sue uve (100% Chardonnay) provengono dai vigneti storici dell’azienda, quelli con una migliore esposizione, sui terrazzamenti più alti. Raccolte a mano in condizioni ottimali di clima e vendemmia, sono sottoposte a una pressatura soffice e a una prima fermentazione in acciaio per circa sette mesi. Altri 36 mesi, almeno, occorrono perché la rifermentazione in bottiglia, a contatto con i lieviti, attribuisca al Franciacorta Millesimato carattere e aromi che variano da annata ad annata. Si può acquistare esclusivamente in cantina, a Ome, come tutti gli altri vini dell’azienda che, per sua scelta, non vende nella rete commerciale ma solo direttamente al cliente finale.

Francesco Fravolini

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>