Ristoranti del Buon Ricordo, sottopiatto da collezionare

sottopiatto - venetoI Ristoranti del Buon Ricordo regalano ai clienti il secondo sottopiatto da collezionare. È una piacevole sorpresa da tenere nella propria abitazione, specie per le persone appassionate di oggetti particolari e sicuramente caratteristici. Per l’estate c’è il fresco accostamento fra verde mela e turchese, mentre per l’inverno troviamo il caldo arancio abbinato al blu. Sono questi i colori del secondo sottopiatto da tenere gelosamente a casa come oggetto da collezione. Non è in vendita perché si può avere soltanto se si gustano i cinque pranzi o le cene, in programma dall’8 dicembre 2013 all’8 giugno 2014, nei ristoranti del Buon Ricordo di Trentino, Veneto e Friuli-Venezia Giulia. Questi locali partecipano all’iniziativa ed è possibile collezionare, su una card consegnata dal primo locale visitato, i relativi contrassegni. Con cinque contrassegni si può avere in omaggio il sottopiatto. Quando si completa una card si riparte con una seconda raccolta di contrassegni su un’altra card. Il sottopiatto da collezione, secondo la famosa tradizione del Buon Ricordo, è realizzato completamente a mano dagli stessi artigiani della Ceramica Artistica Solimene di Vietri sul Mare, i quali realizzano da 49 anni i piatti simbolo dei ristoranti associati. Il sottopiatto è geometrico, dando un’assoluta prevalenza al colore e, al centro, in formato piccolo, c’è il logo dell’associazione. L’iniziativa, cominciata questa estate in Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta con il sottopiatto verde e turchese, ha ottenuto un grande successo pertanto continuerà, di sei mesi in sei mesi, nelle altre regioni e con altri sottopiatti di colori diversi. È un modo originale per regalare oggetti preziosi e particolari alle persone appassionate della gastronomia e della buona tavola. È bene ricordare i ristoranti che aderiscono all’iniziativa dove è possibile ricevere il sottopiatto in regalo. Nel Trentino: Ristorante Da Pino di San Michele all’Adige. Nel Veneto: Hotel da Beppe Sello di Cortina, Ristorante Antico Brolo di Padova, Ristorante Boccadoro di Noventa Padovana, Ristorante da Gigetto di Miane, Ristorante Duilio di Caorle, Ristorante Fiaschetteria Toscana di Venezia, Trattoria Da Celeste di Venegazzù, Trattoria Favorita di Venezia Lido, Trattoria Guaiane di Noventa di Piave. Nel Friuli-Venezia Giulia: Hotel Ristorante Al Lido di Muggia, Hotel Ristorante Là di Moret di Udine, Lokanda Devetak 1870 di San Michele al Carso, Trattoria da Toni di Gradiscutta di Varmo. Ai turisti che gusteranno la gastronomia tipica del luogo sarà offerta in omaggio una piccola guida con gli itinerari gastronomici in Trentino, Veneto e Friuli-Venezia Giulia. Il volume dedicato ai turisti è un prezioso strumento per i viaggiatori poiché presenta i locali del luogo con brevi schede e racconta i prodotti e i piatti, senza dimenticare i famosi e gustosi vini che caratterizzano la località.

Francesco Fravolini

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>