Maremma, la Scuola Italiana di Potatura della Vite

corsi vino - maremmaLa Scuola Italiana di Potatura della Vite arriva nella Maremma. C’è una nuova sede presso l’Azienda Petra di Suvereto, in provincia di Livorno, realizzata dalla collaborazione fra i suoi ideatori Simonit&Sirch, i Preparatori d’Uva e il gruppo Terra Moretti. La Scuola Italiana di Potatura della Vite è aperta agli addetti ai lavori, agli studenti, agli appassionati del verde e della natura. Le lezioni si articolano in quattro giornate per un totale di 32 ore formative. I primi tre giorni di insegnamento, in programma il 21, il 22 e il 23 novembre 2013, prevedono 24 ore di corso focalizzate su teoria e pratica della potatura ramificata, senza tralasciare le forme di allevamento a taglio corto e lungo. Il vino è un tema che coinvolge molte persone a causa del crescente interesse. È opportuno sottolineare che è un prezioso bene economico, capace di svolgere un ruolo di autentico protagonista nell’economia italiana. Gli eventi capaci di aiutare a conoscere le notevoli potenzialità del vino sono di assoluto interesse, interessando operatori del settore e persone appassionate alla famosa bevanda di Bacco. Dopo il Chianti anche la Maremma ospita i corsi della Scuola Italiana di Potatura della Vite, unica nel suo genere a livello europeo, presente da sei anni nelle principali regioni del vino italiane, già frequentata da centinaia di persone. Durante le lezioni sono accuratamente spiegate quelle importanti nozioni di anatomia, morfologia e patologia della vite. Alla parte teorica si affianca quella pratica, con dimostrazione di potatura in vigneto da parte dei tutor, dove sono evidenziate manualità e postura corrette, comprese le esercitazioni individuali di potatura. Il quarto giorno del corso si terrà nella primavera 2014 per la gestione dei lavori in verde. A chi supererà gli esami finali sia di potatura secca sia di potatura verde, sarà rilasciato un attestato di frequenza. «Una volta appreso il nostro metodo – spiega Marco Simonit – è possibile potare tutte le forme dei vigneti. Abbiamo osservato che le grosse ferite da taglio compromettono il sistema linfatico della vite, perché provocano il disseccamento interno del legno, pertanto le piante potate in questo modo invecchiano precocemente. Perciò abbiamo studiato un sistema di potatura conservativa, rispettosa dell’integrità e della continuità del flusso linfatico della pianta. Le piante con un sistema linfatico integro mostrano maggiore omogeneità di risposta vegeto-produttiva, si sviluppano in modo omogeneo, sono più longeve e costanti nella qualità del prodotto». Il costo è di 320 euro. Per i gruppi formati da più di cinque persone c’è uno sconto del 10%. (288 euro). Le date e i programmi del corso dettagliati si possono trovare sul sito www.simonitesirch.it, dove è possibile fare le iscrizioni on line. L’obiettivo della Scuola Scuola Italiana di Potatura della Vite è insegnare il metodo di potatura ramificata della vite, messo a punto da Simonit&Sirch, ormai adottato da oltre 130 fra le principali cantine italiane ed europee.

Francesco Fravolini

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>