Turismo, come sfruttare il web per la promozione

convegno roma - turismoWeb e turismo sono sempre più spesso degli ottimi alleati, dando origine a un nuovo modo di promuovere il turismo e di scegliere una vacanza. Ma non è solo questo. Il web e soprattutto i social, avendo come caratteristica principale la condivisione, possono contribuire in modo molto significativo a dare visibilità a un luogo, fino a farne percepire le potenzialità come destinazione turistica. Ed è proprio “la Destinazione” la protagonista  del WHR 2013, per il ruolo determinante che riveste per il futuro del nostro Paese. Il format che caratterizzerà il WHR 2013 sarà “La parola data all’albergatore”… We Love Italy!”. La penultima tappa del progetto WHR Destination si svolge a Roma, mercoledì 20 novembre 2013, presso il Best Western Hotel Universo in via Principe Amedeo 5/b. È un ciclo di eventi gratuiti di alta formazione turistica sui temi del revenue e destination management, hotel management, social media, online marketing, mobile e altri argomenti inerenti il settore. È un evento di spessore per il comparto economico del turismo capace di vantare più di 200 iscritti provenienti dal centro Italia. Il progetto messo a punto da WHR Corporate, è guidato dai professionisti Enzo Aita, Vito D’ Amico e Simone Puorto. Dal nuovo anno diffonde in giro per l’Italia una nuova filosofia di destination e revenue management per le singole destinazioni turistiche. È una tecnica marketing per valorizzare le potenzialità di una struttura turistica, con le opportune azioni da mettere in campo sul web. Il turismo può avere una sicura crescita economica e commerciale se riesce a seguire alcune regole e precise strategie. Sono diverse le aziende e i professionisti legati al mondo dell’hospitality, i quali intervengono durante la giornata formativa in qualità di relatori. Apre l’evento un panel d’eccellenza dal titolo “Nessun hotel è un’isola: Come una corretta strategia di destination marketing influenza positivamente il territorio e la sua impresa”. Il moderatore è Simone Puorto – Hotel Internet Specialist mentre il coordinatore è Antonio Pelosi – Hotel Project. I panelist sono Roberto Barone (Lunare Project), Alejandro Lista (TravelClick), Diego Orzalesi (HootSuite), Luciano Scauri (Revenue Manager), Paolo Bartolozzi (Hotel System), Giuseppe Pellegrini (GP Dati), Marco Sprizzi (Expedia). A seguire sono le interessanti sessioni delle singole aziende come GP Dati, Inwya, TravelClick, Lunare Project, Hotel Systems, Hootsuite, Isnart, Expedia. Non possono mancare i professionisti del settore come Antono Maresca – Consulente Web, Monica Marini, Roberto Necci e Luciano Scauri – Revenue & Hotel Consultants. È un vasto programma bene articolato che vanta la presenza di aziende di spessore nel settore turismo e hôtellerie e di “big” come Expedia, Traveleclick e Hootsuite. Per la tappa romana così come per le altre sarà allestita una speciale “social room” dove verranno discussi temi di approfondimento su social media marketing & web strategies, online reputation, social media revenue e altri interessanti temi. L’evento romano segue di appena pochi giorni la tappa WHR da poco conclusa in BTC – La Fiera degli eventi a Firenze. L’evento ha visto, solo nella prima giornata, un esclusivo panel sui temi del destination management, scandito dalle musiche del DJ Jean Aita sul palco. Nella seconda giornata sono stati protagonisti i seminari di formazione presso lo stand di Federalberghi Toscana, intitolati “WHR Face Off!”. È bene notare che entrambe le giornate sono state un grande successo. Per maggiori informazioni sul WHR 2013 consultare http://www.webhotelrevenue.com/.

Francesco Fravolini e Luisa Rosini

Share

2 thoughts on “Turismo, come sfruttare il web per la promozione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>