Torino, CioccolaTò ospita la Costa d’Avorio

cioccolatò - torinoCioccolaTò è una manifestazione sempre attesa per le sue prelibatezze da conoscere e assaggiare, diventando un’occasione originale per esaltare la produzione del cacao. Quest’anno è la Costa d’Avorio il Paese produttore di cacao, ospite d’onore della straordinaria kermesse torinese. Mentre sale l’attesa per il taglio del nastro della nuova e golosa edizione di CioccolaTò, prevista a Torino dal 22 novembre al 1° dicembre 2103, fervono i preparativi per accogliere, al meglio, la Costa d’Avorio. CioccolaTò è un evento organizzato con il patrocinio della Città di Torino, della Provincia di Torino, della Regione Piemonte, di UnionCamere Piemonte e della Camera di Commercio di Torino, senza dimenticare le principali associazioni di categoria quali Ascom, Confesercenti, Cna, Confartigianato e Casartigiani. Il Paese africano, leader nella produzione della golosa materia prima, coglie l’occasione di avere tutti i riflettori puntati per l’intera durata dell’evento, grazie a un nutrito programma di attività appositamente pensate per promuovere la proficua collaborazione con l’Italia, senza dimenticare l’innovativo percorso di qualità intrapreso nella lavorazione del cacao. La Costa d’Avorio è presente in piazza San Carlo con un ampio spazio dedicato, il quale consente al pubblico di CioccolaTò di familiarizzare con suoni, sapori e colori dell’affascinante tradizione ivoriana. È una ricchezza da valorizzare poiché il cacao è un bene economico da esportare in tutto il mondo, capace di arricchire la gastronomia di qualsiasi Paese. Il cacao non può mancare nei dolci come nei piatti tipici rappresentando, a pieno titolo, un ingrediente fondamentale per qualsiasi piatto tipico della gastronomia di una nazione. Non poteva mancare la suggestiva riproduzione di una vera e propria fabbrica del cioccolato per mostrare l’intero processo di produzione che, a partire dalla pulitura delle fave di cacao ivoriano, conduce alla realizzazione e al confezionamento di cioccolatini pronti da gustare. Non solo. Presso il Polo Didattico si possono prenotare golose degustazioni di cioccolato realizzato esclusivamente con il cacao del primo Paese produttore. A CioccolaTò sono in programma interessanti incontri istituzionali con l’obiettivo di mettere in campo nuovi progetti di cooperazione: dal possibile gemellaggio tra Abidjan e Torino, fino all’auspicata definizione di accordi commerciali dalle importanti ricadute economiche per il tessuto produttivo locale. L’economia non può essere tralasciata poiché costituisce una voce particolare in qualsiasi Paese del mondo. La Costa d’Avorio ha una sufficiente ricchezza nel cacao, capace di rendere competitiva la nazione sui mercati del mondo. Il capoluogo piemontese, cuore della tradizione cioccolatiera italiana, ostenta da tempo una consolidata collaborazione con il Paese africano, grazie all’intenso lavoro portato avanti dal Consolato della Costa d’Avorio a Torino con il Distretto di Abidjan, principale area economica del Paese e interlocutore di riferimento per questo importante progetto di presenza a CioccolaTò. È anche determinante la collaborazione con l’Ambasciata della Costa d’Avorio a Roma e il coinvolgimento del Conseil du Café-Cacao, il soggetto governativo ivoriano dedicato alla promozione e alla regolamentazione delle due importanti filiere.

Francesco Fravolini

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>