Gli alberghi subiscono la competizione del web

alberghi - RomaIl settore dell’accoglienza nella città di Roma risente della competizione del web poiché è facile trovare un albergo a costi molto bassi con Internet. Le innovazioni tecnologiche cambiano l’offerta a causa della presenza di molti portali dedicati alla prenotazione alberghiera, capaci di offrire ottimi vantaggi agli utenti. I ricavi degli alberghi si assottigliano con un forte ridimensionamento delle scelte economiche. Il web è diventato uno strumento di prenotazione migliore della vecchia agenzia di viaggi, perché facilita la ricerca di una camera d’albergo con vantaggi economici per il turista. Il mercato subisce un’evidente trasformazione dell’offerta turistica. Luca Bottari, proprietario di un albergo di Roma, sofferma la sua analisi sulle criticità del web. «Se consulto i miei piccoli dati – commenta Luca Bottari – elaborati sulla base del mio fatturato e su alcune dichiarazioni di colleghi, posso dire che l’occupazione è alta ma c’è una lenta discesa dei prezzi. Per essere competitivi e visibili, i vari portali web booking costringono a una politica di offerte massacrante, capace di mettere in competizione al ribasso. Per avere una maggiore visibilità nel web è necessario conquistare le prime pagine di questi portali ma per farlo bisogna avere prezzi molto bassi. C’è da dire che su questi prezzi bassi i proprietari dei portali web incassano anche la percentuale. A Roma la nuova situazione del mercato genera solo complicazioni e impoverimento. C’è la lotta tra gli hotel e come conseguenza tutti pratichiamo prezzi bassi. Subiamo il ricatto dei clienti che possono scrivere commenti e screditare chiunque, anche gli hotel che offrono un buon servizio. Di fronte a prezzi in diminuzione c’è un verticale aumento dei costi e dei servizi. Acea e Ama hanno raddoppiato l’importo della bolletta e aumentano affitti nonostante la crisi, senza dimenticare gli oneri derivanti dal lavoro e dalle tasse. Un tempo, essere proprietari di un albergo, significava guadagnare mentre attualmente è un lavoro che permette a malapena di sopravvivere. Quando subentrano spese impreviste di manutenzione o costi Rai o Gerit non sopravivi. Come proprietario ormai sono costretto a fare anche i turni, cosa che prima non era necessario. Sicuramente la crisi economica investe molti settori ma l’aspetto più negativo arriva dalle enormi potenzialità di Roma che non riesce a sfruttare. Abbiamo mesi in cui non viene nessuno. Ma soprattutto, oltre a monumenti e alla gastronomia, non offriamo altri interessi particolari. Da mie personali statistiche Roma è una città nella quale il turista viene una volta e non torna più. A differenza di Parigi e Londra siamo un Paese vecchio che non integra con il nuovo».

Francesco Fravolini

Share

2 thoughts on “Gli alberghi subiscono la competizione del web

  1. Caro Francesco,
    non pensi che questa situazione sia frutto di una politica ” delle banane” che gran parte degli hotel hanno praticato negli ultimi anni? Questa situazione è frutto della volontà del comparto ricettivo di una “falsa disintermediazione” che ha portato a catapultarsi su grandi portali tipo Booking a scapito della classica filiera TO/Agenzia/cliente. Riflettendo si nota come la visibilità e quindi la vendibilità delle singole strutture si è drasticamente ridotta proprio a causa della riduzione di canali di distribuzione e, come ben dicevi, l’unica leva rimane il prezzo. Qualcuno poi si illudeva di poter avere due piedi in una scarpa entrando nelle OTA e continuando a gestire il canale classico ma ciò è impossibile in quanto le OTA esponevano spesso un prezzo inferiore di oltre il 30% rispetto al listino che ovviamente beffeggiava ogni sforzo dei TO.
    In conclusione penso sia necessario ritornare su una filiera classica di distribuzione magari con l’utilizzo di nuove tecnologia, in primis il booking on line, riconoscendo il grande valore aggiunto dei TO che stimolano il mercato per segmenti confezionando prodotti su misura .

    saluti. Fabio Danese
    9Tour – TO per la Puglia
    http://www.pugliabooking.it
    http://www.pugliaturismo.com

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>