La Basilicata è un affascinante territorio da conoscere

pollino - basilicataLe stupende bellezze della Basilicata affascinano il turista. È una regione poco esplorata, capace di regalare al visitatore interessanti paesaggi e una natura incontaminata. Per una maggiore valorizzazione del territorio c’è una forte iniziativa messa a punto dal presidente della APT Basilicata e dai rappresentanti dei quattro parchi lucani, due regionali e due nazionali, al fine di promuovere le bellezze e le risorse del luogo. Sono i meravigliosi parchi Murgia, Pollino, Gallipoli cognato e Appennino lucano, i cui presidenti hanno fatto squadra mediante NaturArte. Il cartellone dell’iniziativa prevede quattordici fine settimana dedicati a sport, cultura e divertimento all’interno di splendide cornici paesaggistiche. NaturArte inizia il 31 maggio e si conclude l’8 settembre 2013 con eventi concertistici, passeggiate in compagnia di guide esperte, degustazioni di prodotti tipici a km zero, banditori, attività ricreative e laboratori didattici. È un’opportunità irripetibile oltreché low cost, per vivere quella Basilicata più autentica. Il territorio della regione diventa un unico paesaggio, seppure diviso nella sua biodiversità: una riserva protetta che si protende dai boschi e le attrattive geografiche dell’Appenino lucano, simili al Nord Europa, ai percorsi archeologici della Murgia e le sue chiese rupestri, fino ai Sassi di Matera, patrimonio dell’Umanità e città candidata a Capitale della Cultura Europea 2019. È un’azione di promozione importante per una regione come la Basilicata ricca di cultura, di paesaggi, di natura. C’è un patrimonio artistico da ammirare con veri e propri gioielli, a testimonianza dell’enorme ricchezza presente sul territorio. Nella regione è possibile fare escursioni, a piedi o con la mountain bike, per conoscere da vicino l’ambiente naturale. I silenzi della Basilicata sono una specificità del territorio. Quando il turista si immerge nell’ambiente comprende le diverse emozioni, capaci di regalare momenti indimenticabili. La Basilicata è un territorio con un’alta vocazione turistica, caratterizzata da uno scenario naturale. Meta turistica poco conosciuta e frequentata, la regione riesce a entrare subito nel cuore dei turisti che sanno apprezzare le virtuose risorse naturali. Il volo dell’angelo è una delle numerose attrattive della Basilicata, in grado di promuovere il divertimento ecosostenibile. È proprio NaturArte quella giusta spinta propulsiva alla valorizzazione di un territorio, il Pollino, segnato dalla tragedia di alcuni terremoti ma pronto ad accogliere, con i suoi riti pagani, un viaggiatore appassionato di nuove scoperte in una terra che è ancora autentica, preservata, pura e incontaminata, come doveva essere l’Italia agli albori. NaturArte presenta un intenso programma musicale. Il festival si inaugura con Lella Costa-Paolo Fresu-Daniele Di Bonaventura (1° giugno) e, a seguire, prevede le partecipazioni di Banda Osiris (8 giugno), Gianluigi Trovesi-Gianni Coscia (15 giugno), Enver Izmailov (22 giugno), Erri De Luca-Gianmaria Testa-Gabriele Mirabassi (29 giugno), Enzo Gragnaniello (30 giugno), Eugenio Finardi (6 luglio), Javier Girotto-Luciano Biondini (20 luglio), Radio Babel Marsiglia (27 luglio), Tony Esposito (3 agosto), David Riondino-Paolo Damiani (10 agosto), Massimo Cacciari-Roberto Fabbriciani (24 agosto). La conclusione è affidata al concerto di Edoardo Bennato (7 agosto). La partecipazione ai concerti è gratuita. Il programma di NaturArte si diversifica, di settimana in settimana, per concedere la possibilità di scoprire, a ogni appuntamento, curiosità, territori, sapori, avventure e tradizioni locali. Il festival è organizzato dal Parco Archeologico, Storico, Naturale delle Chiese Rupestri del Materano, dal Parco di Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane, dal Parco Nazionale del Pollino, dal Parco Nazionale dell’Appennino Lucano e dall’Agenzia per la Promozione Turistica della Basilicata. Quando il turista visita la Basilicata riesce a vivere quello straordinario fascino derivante dall’autenticità del territorio.

Francesco Fravolini

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>