Primavera in fiore a Casola Valsenio in Emilia-Romagna

primavera romagnaLa primavera è una stagione nella quale la rinascita trova la sua espressione più alta, dimenticando le rigidità delle temperature invernali. Non è solo il clima a rendere belle le giornate perché è possibile vivere un’atmosfera differente di vera e propria rinascita. Nelle persone come nella natura. A Casola Valsenio, in provincia di Ravenna, sulle colline delle Terre di Faenza c’è un suggestivo borgo dell’alta Valle del Senio. Nel meraviglioso contesto ambientale capace di accogliere le persone in un’autentica full immersion green si svolge Erbe in fiore, dal 25 al 26 maggio 2013. Sono in programma visite guidate con riconoscimento e degustazione di erbe e fiori selvatici per l’alimentazione, degustazioni, incontri e laboratori. I ristoranti di Casola Valsenio propongono menu a base di fiori ed erbe eduli primaverili. Tutti gli appuntamenti previsti nel corso di Erbe in Fiore sono a partecipazione gratuita. La vocazione di Casola Valsenio è in quelle erbe officinali che, già agli inizi del 1900, erano raccolte negli incolti, essiccate e vendute. Nel 1938 il giovane Augusto Rinaldi Ceroni iniziò a sperimentarne la coltivazione. Un esperimento cresciuto fino a trasformarsi, nel 1974, in un vero orto botanico specializzato in piante officinali, dove su oltre 4 ettari vengono coltivate più di 400 varietà di erbe. Il Giardino delle Erbe “Augusto Rinaldi Ceroni” rappresenta un punto di riferimento per tutto il mondo scientifico e per chi si occupa, per lavoro o diletto, di queste piante. È dotato di un centro di documentazione, laboratori e olfattoteca; offre itinerari didattici, visite guidate, consulenze qualificate. Si possono acquistare piante, semi e prodotti derivati o passeggiare per i bei gradoni coltivati respirando un’atmosfera magica e profumata. Il Giardino è anche una delle porte di accesso al Parco Regionale della Vena del Gesso Romagnola, un ambiente ricco di affioramenti gessosi, doline, fenomeni carsici e con una flora e una fauna davvero peculiari. Dal giardino parte la Strada della Lavanda che collega la piccola frazione di Zattaglia, situata nel cuore del Parco della Vena del Gesso Romagnola, alla Valle del Santerno. Gli eventi verdi che animano il paese di Casola Valsenio sono strettamente legati a questa vocazione e al suo territorio. C’è un altro evento da non perdere per la sua originalità. A giugno, sabato 29, presso il Giardino delle Erbe e nel centro storico di Casola Valsenio si svolge la Giornata della Lavanda. Scriveva il Professor Augusto Rinaldi Ceroni, fondatore del giardino a lui intitolato, in merito alla lavanda: «Pianta elegante, distinta e incantevole porta ovunque la distensione, il folclore, la bellezza, il profumo ed è capace di esalare una vivace e sana freschezza che si espande tutto intorno lasciando una scia di fragranza». La lavanda è diventata un po’ il simbolo di Casola Valsenio tant’è che le è stata dedicata anche una strada. L’idea di percorrere a piedi, in auto, in bicicletta le vie di collina con il profumo della lavanda era sicuramente di grande interesse e un sogno che si è coronato nel 1991. Lungo questa strada si trova anche il Giardino delle Erbe.

Francesco Fravolini

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>