Toscana, enogastronomia e artigianato tipico della Maremma

maremma toscanaI prodotti tipici delle località italiane conferiscono quella giusta identità culturale al territorio, capace di contraddistinguere le località in modo molto originale. Gli stranieri ammirano con curiosità le diverse peculiarità italiane. La Penisola è una gigantesca ricchezza da scoprire e da apprezzare. La Toscana è una regione molto visitata dai turisti e vuole presentare i suoi gioielli a casa sua, nelle strade del centro storico di Grosseto, dove i luoghi sono decisamente più accoglienti. Maremma WineFood Shire – I sapori di una terra, la vetrina delle eccellenze enogastronomiche locali, è organizzata dalla Camera di Commercio in collaborazione con il Comune di Grosseto e la Provincia di Grosseto. È un’occasione unica poiché il luogo è quello maggiormente deputato a simili iniziative che mirano a esaltare la ricchezza di un territorio. La kermesse, in programma dal 17 al 19 maggio 2013, ospita 120 espositori tra wine, food e artigianato artistico, 8 tra associazioni e consorzi di valorizzazione delle produzioni, oltre 50 buyers provenienti da 14 Stati di tutto il mondo (tra cui Emirati Arabi, Usa, Germania, Inghilterra, Taiwan), giornalisti di fama internazionale. Il centro storico del capoluogo della Maremma è la cornice ideale per rendere la manifestazione davvero straordinaria. Profumi, sapori, odori sono gli assoluti protagonisti della raffinata vetrina toscana. I prodotti della Maremma passano in rassegna negli stand e nelle iniziative di grande livello, assicurando un’atmosfera coinvolgente fino alla tarda serata. Convivialità, cultura del gusto e valore del cibo coinvolgono le persone nella cultura del territorio. Partecipano con i loro prodotti di qualità, dal vino ai salumi ai formaggi, le maggiori aziende agricole della provincia mentre chef, esperti enogastronomici, enologi, operatori del settore accompagnano buyers, ospiti e cittadini alla scoperta dei sapori della meravigliosa Maremma. La kermesse inizia il 17 maggio alle ore 17 mentre segue alle 17.30 un talk show inaugurale dal titolo “Grosseto capitale della Maremma” nel quale intervengono il presidente della Camera di Commercio Giovanni Lamioni, il presidente della Provincia Leonardo Marras e il sindaco di Grosseto Emilio Bonifazi. L’incontro è moderato dal giornalista esperto di enogastronomia Paolo Massobrio, mentre Andrea Guolo presenta i dati sull’inchiesta “La Maremma per i 100 vip”, effettuata dalla redazione di Papillon, contattando personaggi del mondo dello spettacolo, dello sport, della politica e uomini della finanza. Al termine saranno premiati i vincitori del concorso fotografico “Passione di Maremma”, lanciato dalla Camera di Commercio per la valorizzazione dell’immagine del patrimonio storico, ambientale e naturalistico del territorio, promuovendo il “brand Maremma”, la strategia di marketing alla base di progettualità avviate negli ultimi anni dall’Ente camerale, compreso l’evento Maremma WineFood Shire. Un particolare spazio è riservato all’educazione alimentare, partendo dai più piccoli. È un momento importante per porre l’accento sul modo di mangiare e sulle scelte alimentari. La giusta e sana alimentazione aiuta il corpo, in modo naturale, a prevenire malattie e a vivere in maniera più genuina. Più coinvolgimento dei bambini che partecipano, sabato 18 alle 10.30, a un laboratorio del gusto dove si cimentano nella “Caccia al cacio”, momento per riconoscere la qualità dei formaggi maremmani. Sabato pomeriggio c’è il racconto delle specialità locali da parte del “Golosario” Paolo Massobrio, mediante un percorso itinerante nelle strade del centro storico. L’esperto sarà accompagnato dai Briganti di Maremma con i loro canti della tradizione. Il cinema entra nella gastronomia. Ancora sabato dalle ore 19 c’è una delle iniziative più particolari: Marco Lombardi presenta la sua “Cinegustologia… se il vino fosse un film”. Un sommelier abbinerà 6 vini che rappresentano i vitigni più qualificanti della Maremma ad altrettanti film, a seconda delle sensazioni che esprimono. Ogni partecipante potrà fare la propria analisi “cinegustologica”. L’ultimo giorno, domenica 19 maggio, è completamente dedicato ai “wine tasting”, alle degustazioni guidate di prodotti gastronomici e ai “cooking show” con grandi chef ed esperti del settore. Il coordinamento è di Massobrio e dell’enologo Graziana Grassini. Nelle vie e nelle piazze del “salotto buono della città” prendono posto gli stand degli espositori, aperti dalle 10.30 della mattina fino alle 22.00. Le ricette tradizionali sono al centro degli speciali menu proposti durante Maremma WineFood Shire nei ristoranti aderenti a Vetrina Toscana e alle “Strade del vino e dei sapori di Maremma”. Il cinema si inserisce nel programma del Maremma WineFood Shire con il festival “DiVino Commedia” e il Premio Mario Monicelli, promossi dalla Fondazione Grosseto Cultura, in collaborazione con la Camera di Commercio, il Comune e la Provincia di Grosseto. Maremma WineFood Shire è anche Festa della Maremma per porre l’accento sullo sviluppo economico del territorio. Oltre all’enogastronomia e al turismo è forte l’intenzione di promuovere la qualità della vita in provincia di Grosseto, le sue tradizioni, i suoi paesaggi, la sua cultura, le sue eccellenze anche nel campo dell’arte. La Festa della Maremma è ricca di mostre di artisti locali, di visite guidate ai musei, di rappresentazioni teatrali, di danze popolari, di gite a tema, da Semproniano a Manciano fino alle vie cave di Sovana, alla scoperta dei borghi più affascinanti di una terra straordinaria e dalle grandi potenzialità.

Francesco Fravolini

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>