Guida turistica, ambasciatore della cultura italiana

guida turistica (Grottaferrata)La guida turistica è una professione fondamentale per presentare, al meglio, il patrimonio artistico e culturale ai turisti. Il suo impegno e la sua passione riescono a illustrare e a spiegare l’enorme cultura del Bel Paese, coinvolgendo i visitatori nella storia e nell’arte. La guida turistica conosce antiche vicende e curiose leggende del passato ma può incantare con i racconti e gli aneddoti. È come se fosse un autentico ambasciatore capace di presentare, al meglio, i beni dell’Italia. Il prezioso contributo culturale della guida turistica dovrebbe essere maggiormente valorizzato poiché è una professione basilare in un Paese come l’Italia, ricco di cultura, storia e arte. Gli innumerevoli gruppi di turisti che affollano le città d’arte italiane sono sempre accompagnati dalle guide turistiche. Senza il loro valido supporto non potrebbero conoscere i diversi gioielli storici e culturali della Penisola. Il ruolo professionale della guida turistica non è sufficientemente valorizzato perché la mentalità degli amministratori del Paese è poco lungimirante. Sarebbe opportuno realizzare una vera e propria mappa dei differenti gruppi di guide turistiche sparse in tutta Italia, al fine di garantire una presenza costante ai turisti che arrivano dall’estero ad apprezzare e a conoscere le bellezze dell’Italia. Non è sufficiente solo un corso di abilitazione con relativo tesserino, dopo il superamento dell’esame, per avere l’abilitazione alla professione di guida turistica. Senza dubbio è necessaria una selezione ma, una volta superato l’esame, serve un coordinamento nazionale che favorisca la presenza costante delle guide turistiche nelle città d’arte italiane, senza porre in secondo piano i tour meno conosciuti dove la storia e l’arte sono presenti in eguale misura. Sarebbe sufficiente dividere i gruppi delle guide turistiche in settori. Immaginiamo tre grandi macro aree. La prima area è riservata alle città d’arte mentre la seconda alle località meno conosciute, lasciando la terza area alle località balneari dove la presenza della storia e dell’arte è declinata in altre sfumature, ma è pur sempre importante. Se fosse possibile procedere con questa metodologia si potrebbero agevolare anche i corsi di formazione delle guide turistiche per conferire maggiore specializzazione, secondo i luoghi dove opera la guida turistica, riferiti alle macro aree di competenza. Potrebbe rappresentare un valido aiuto capace di professionalizzare il lavoro della guida turistica, riuscendo a ottenere notevoli vantaggi sul turismo. La suddivisione delle guide turistiche aiuta i turisti a comprendere meglio la storia e l’arte italiana. Se l’Italia vuole aumentare il flusso di turisti deve agevolare il popolo dei vacanzieri che visita il Paese, perché un buon anfitrione è sempre ospitale.

Francesco Fravolini

Share

4 thoughts on “Guida turistica, ambasciatore della cultura italiana

  1. Il problema è che l'Europa, ed anche l'Italia, cedendo alle richieste dei grandi T.O., sta accettando la figura della guida europea (forse la definizione sulla carta non è proprio questa)ed a noi tocca di vedere per le strade cosiddette "guide" provenienti da altri paesi, con la cartina perché neanche conoscono la strada figuriamoci aneddotti e storia locale, al massimo conoscono gli artisti conosciuti in tutto il mondo. E qui si parla di specializzare gente, le guide abilitate, che per passione e responsabilità vive, a proprie spese, in "formazione Continua".Tuteliamo e facciamo lavorare le competenze e le figure che già esistono e che si vedono portar via il lavoro da figure dalla formazione non certificata.Laura

    • Gentile Laura, sono d’accordo con la tua osservazione. Aggiungo. Gli Enti locali italiani dovrebbero promuovere occupazione formando nuove guide turistiche e organizzando corsi di aggiornamento per i professionisti già abilitati alla professione. L’Italia, purtroppo, riesce a farsi scappare di mano anche la propria “identità culturale”. È necessario tenere sempre alta l’attenzione.

  2. Ciao, sono una guida turistica piemontese, abito a Torino. E molto interessante il vostro dibattito, mi farebbe piacere ricevere le vostre news
    Grazie!

    Grazie del tuo interesse. È semplice ricevere le nostre news basta iscriversi alla newsletter.

    • Grazie del tuo interesse. È semplice ricevere le nostre news, basta iscriversi gratuitamente alla nostra newsletter.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>