Le opere di Julian Schnabel sono esposte a Foligno

ciac a FolignoL’arte è un’espressione della creatività. Osservare un quadro significa ripercorrere i sentimenti vissuti dall’artista durante la sua composizione. Guardare attentamente un’opera d’arte aiuta a educare quella giusta riflessione, favorendo una maturazione personale. Dietro un’opera d’arte c’è quel sottile pensiero dell’artista da conoscere nel profondo per capire la sua espressione mediante i colori e i disegni. C’è un’importante occasione culturale se siamo nelle vicinanze di Foligno dove, al Centro Italiano Arte Contemporanea, è possibile vedere la mostra personale di Julian Schnabel. Sono quattordici grandi capolavori dell’artista, in gran parte mai esposti in Italia, da ammirare pere comprendere la sua straordinaria capacità di usare i colori. L’aspetto cromatico dell’artista è una costante da ammirare nelle sue opere. La mostra sarà aperta al pubblico fino al 23 giugno 2013. Sono esposti i lavori di grandi dimensioni che esemplificano il lavoro dell’artista dal 1985 sino al 2008: otto opere appartengono al grande gallerista Gian Enzo Sperone che conosce profondamente Schnabel, suo vicino di casa a New York. Gli altri sei lavori appartengono a un collezionista milanese che ha accettato di prestare le sue opere al CIAC per completare il percorso della mostra. Tre opere sono state esposte a Roma a Palazzo Venezia nella mostra del 2007, mentre le tre altre non sono mai state oggetto di una mostra. Julian Schnabel è uno degli artisti americani più famosi sulla scena internazionale sia per la produzione pittorica sia per quella cinematografica. Vive e lavora a New York. Esponente di spicco di un neoespressionismo che risente delle influenze europee e anche della Transavanguardia italiana, Schnabel ha elaborato una ripresa della pittura in assoluta indipendenza tecnica e contenutistica. Il famoso artista ha esposto in Italia nel 1996 in una grande retrospettiva alla Galleria d’Arte Moderna di Bologna, nel 2004 alla Galleria Cardi & Co di Milano e nel 2007 in due grandi mostre personali a Roma e Milano. È una vera occasione per apprezzare la potenza poetica e cromatica di un grande artista costantemente alla ricerca di nuovi stimoli e di suggestioni da riportare nelle sue opere. Tutto ciò rappresenta, in modo indelebile, l’arte contemporanea internazionale degli ultimi cinquant’anni.

Francesco Fravolini

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *