Punton del Sorbo è un’eccellenza della Toscana

Punton del Sorbo

L’enologia italiana è un’assoluta eccellenza conosciuta in tutto il mondo. Il vino è un vero e proprio ambasciatore dell’Italia capace di rappresentare bene il Bel Paese all’estero poiché è indimenticabile la sua qualità, davvero rara. Punton del Sorbo è un’altra eccellenza della Toscana, regione ad alta vocazione vinicola. Punton del Sorbo è un vino sicuramente accattivante grazie al suo omonimo del piccolo vigneto collinare della famiglia Mantellassi, il quale ha preso il nome dalla presenza di un maestoso Sorbo, eretto sulla cima della collina. È un terreno adatto alla coltivazione della vite con preziose caratteristiche, capaci di conferire alle uve una certa precocità e una pienezza di maturazione. Punton del Sorbo è un autentico Cabernet Sauvignon in purezza, invecchiato per dodici mesi in barrique di rovere francese e altri sei mesi in bottiglia. Il risultato è un vino straordinario, dal bouquet fruttato, fine ed elegante, rotondo e perfettamente equilibrato al palato. La ricchezza della Toscana deriva soprattutto dalla coltivazione della vite, in grado di produrre un’ottima bevanda di Bacco. È un Cabernet tutto da scoprire, assolutamente diverso. Possiamo definirlo rosso Maremma style che accompagna perfettamente menu diversi in differenti circostanze. Punton del Sorbo è da bere in ottimo abbinamento con formaggi di media stagionatura, carni rosse e bianche alla griglia o in umido, selvaggina da penna, funghi, senza tralasciare i gustosi piatti estremamente semplici. Punton del Sorbo è già in commercio con l’annata 2009, una delle migliori per il rosso toscano. È una sicura eccellenza da bere con quei delicati sapori del vino toscano, capace di incantare le persone durante un menu particolare. Punton del Sorbo, a conferma della sua qualità, ha ricevuto quattro grappoli nella Guida Bibenda 2013 che contiene tutti i migliori vini d’Italia. È un riconoscimento che garantisce il notevole livello raggiunto da Punton del Sorbo, assoluta eccellenza italiana.

Francesco Fravolini

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>